venerdì 30 giugno 2017

Transformers 5- L'ultimo cavaliere - Recensione!




Cari amici eccoci al quinto capitolo di questa saga robotica. Che dire se non: Bay ha prodotto un'altra grossa baracconata! Ha aumentato ancora a dismisura "la carne al fuoco" e se da un lato diverte dall'altro stordisce!
AUTO-SPOILERS!
Cerchiamo di fare ordine:
1- Trama: già qui le cose sono complicate. Si parte nel passato dove, ai tempi di Camelot (!?) alcuni transformers scappano sulla Terra portando con se un "bastone" che hanno rubato su Cybertron ad uno dei loro Creatori ovvero la strega Quintessa. E donano il bastone a Merlino con cui si alleano per sconfiggere l'invasione barbarica in atto.
Veniamo ai nostri giorni: gli umani hanno creato il corpo d'armata del TRF che deve distruggere tutti i transformers, senza distinzioni. Poi c'è anche in questo film Yaeger in fuga che ripara gli Autobot, e che trova un antico cavaliere che gli passa uno strano amuleto che in verità lo designa come Ultimo Cavaliere (quello del titolo). Yaeger deve trovare l'ultimo dei Witwiccan ovvero il discendente di Merlino con cui trovarne il bastone e impedire che Quintessa, tornata qui, ricostruisca Cybertron ai danni della Terra. Infatti nel frattempo il pianeta robotico si è "agganciato" al nostro. In più la strega ha condizionato la mente di Optimus, e solo la ritornata voce di BumbleBee riesce a rinsavirlo. Così alla fine, gli Autobot, Yaeger, Lennox insieme alla sua squadra "rinsavita"di TRF, la professoressa Wembley (la Witwiccan), Optimus e i cavalieri robot (che si uniscono in un Drago), fermano Quintessa e Megatron suo alleato. Cybetron rimane però agganciato alla Terra. Nella scena finale vediamo però che Quintessa non è morta e anzi, abbiamo la conferma che sulla Terra si nasconde Unicron, antico robot-pianeta nemico di Cybetron.
2- Personaggi: va beh, Yaeger ce lo teniamo e ci sta bene, come il redivivo Lennox. La professora, è il tocco di "gnocca" con variante "elegante ed erudita", e ci può stare. Sir Hopkins che interpreta Burton mentore della Wembley dà il tocco da Oscar. E c'è pure il gancio marketing ai ragazzini grazie al personaggio della teen Izabella, appunto comprensibile solo per marketing. Infine c'è il "mitico" agente Simmons di Turturro, che è sempre il numero uno!!!
3- Le ambientazioni sono bellissime, solo che l'azione roboante non permette di goderne abbastanza la visione.
4- Sul piano fantascientifico siamo a zero. Per dirne una da nerd, il pianeta Cybetron fa danni al nostro solo quando lo aggancia: assurdo, se comparisse un pianeta nel sistema solare, già oltre l'orbita di Plutone farebbe sentire i suoi effetti! Ma alla fine è un cartone formato film, quindi il regista Bay ci passa sopra tranquillamente.
Per chiudere ribadisco quanto detto all'inizio: è divertente ma troppo poco syfy e molto stordente! Forse potevo aspettare di comprarmi il DVD e vederlo in TV.
By Sanchez

Nessun commento: