venerdì 19 dicembre 2014

Scienza, Crisi e Natale!



Cari amici, sono un paio di mesi che i post su questo blog sono calati di numero. Forse lo avrete notato. Il motivo è semplice: nuovo incarico (aggiuntivo) in azienda = molto più lavoro.
Fortunatamente...così bisogna dire in questa era della Crisi.
E a proposito di Crisi, mi capita sempre più spesso di leggere sui social i commenti molto negativi alle notizie che riguardano i grandi progetti scientifici. Frasi del tipo "perchè" si spendono così tanti soldi per la scienza invece di usarli per motivi più sociali.
Premesso che sono ben altri i tagli da fare e noi italici ne avremmo un bel pò da fare, non si devono tagliare i fondi ai progetti scientifici perchè l'intero mondo che ci circonda da essi deriva. Per chiarire questo concetto mi riallaccio ad un brillante articolo di Leo Lorusso:
Bene, detto ciò è ora di farvi gli auguri di buone feste ( e ne approfitto mettendo una foto della nostra Astronauta)!

By Sanchez

lunedì 1 dicembre 2014

Edizioni Imperium


In questo post vi segnalo che la collana Imperium dell'amico Diego Bortolozzo, il primo luglio di quest'anno, è diventata EDIZIONI IMPERIUM, quindi una casa editrice vera e propria.
E ve la segnalo perchè sta davvero diventando una realtà molto importante per la SciFi italiana, infatti nel suo carnet ci sono autori nostrani di fantascienza del calibro di Alessandro Forlani, Maico Morellini e da poco è stato pubblicato anche il più recente racconto di Francesco Troccoli, "Ipse Dixit"
Non ultimo cito fra gli illustratori il bravissimo Franco Brambilla.
Quindi vi invito a tener d'occhio l'Imperium! ^_^
Ecco il link: 
By Sanchez

mercoledì 5 novembre 2014

Real Robot - the List



Se siete un mecha-otaku come me, vi potrebbe essere utile questa Lista dei Real Robot (in ordine alfabetico). 
Di certo va completata e modificata (a volte il confine fra real robot e super robot è molto sottile, per questo trovate un pò di -?-), quindi spero nei vostri contributi...e buon divertimento! ^_^
Aldnoah Zero
Appleseed
Argento Soma (?)
Armarauders
Armored Core
Bangdolls
Big O (?)
Bluegender
Border Break
Brain Powered
Broken Blade
Bubblegum crisis
Buddy complex
Code Geas
Crossange
Cruise Chaser Blassty
Detonator Orgun
Dorvack
Dougram 
Dragonar 
Dunbine
Eureka seven
Expelled_from_Paradise
Faffner
FILM : Avatar, District9, Edge of Tomorrow, Elysium, Matrix. 
Five Stars stories/ Haevy Metal L-Gaim
Frame Arms
Front Mission
Full Metal Panic
Gall force
Gasaraki
Generator Gawl
Giant Gorg (?)
Ghost in the shell
Gundam (saga)
Gungriffon
Guyver (?)

lunedì 27 ottobre 2014

Guardiani della Galassia!-Rece



SPOILER GALATTICI!
Beh non male, questo direi che è il mio giudizio finale. C’è tutto, trama lineare, costruzione dei personaggi, umorismo al punto giusto, effetti speciali spettacolari, astronavi che sparano a gogo (e la più cool si chiama pure Milano!), Zoe Saldana (!), ganci per i seguiti! Forse ci si perde un po’ a digerire tutte le informazioni sulla “nascita” dei vari eroi che compongono la squadra, ma questo capita quasi sempre quando c’è un film “sull’origine” di un eroe, figuriamoci quando sono in 5!
Allora andiamo con i soliti punti:
TRAMA- Tutti a caccia dell’Orb = una delle Gemme dell’infinito, in grado di annientare la vita biologica nell’universo. Alla ricerca di questo oggetto mistico ci sono da una parte i Cattivi e cioè Thanos (che si farà rivedere nei prossimi film), e le sue “figlie” Gomora, che salvata da Starlord passa nei Buoni, e Nebula, che sconfitta da sua sorella fuggirà. Poi c’è il cattivo in missione per Thanos, ma che poi, venuto temporaneamente in possesso dell’Orb lo tradisce e cioè Ronan, un Kree impazzito che non vuole sottostare all’accordo di pace fra il suo popolo e il popolo di Xandar, pianeta protetto dal Nova Corp. I Buoni sono invece Gomora, appunto, un’arma vivente, Starlord il terrestre che per primo trova l’Orb ma di lui dirò dopo, Drax un grosso alieno a cui Ronan ha ucciso la famiglia e quindi è mosso da cieca vendetta, e due cacciatori di taglie particolari Rocket, una specie di Procione spaziale frutto di strani esperimenti e il suo amico Groot un grosso essere arboricolo, una specie di Ent spaziale (un Ent-erprise, ahahah, ho fatto la battuta!).
Alla fine i buoni recuperano l’Orb, e distruggono Ronan, come doveva essere!
AMBIENTAZIONE: fichissima, c’è pure buona musica anni ’80 in sottofondo, eppure trova una certa mancanza nel non avere una propria musica e come già detto è un po’ una lacuna di tutti i film marvel: siamo ben lontani dalla marcia Imperiale…!
PERSONAGGI – Tutti vengono tratteggiati decentemente, ma l’unico di cui devo aggiungere qualche informazione in più è Starlord. Di nascita è terrestre, e di nome fa Peter Quill, ma nello stesso giorno in cui gli muore la madre viene rapito da astronave aliena. Lo vediamo anni dopo, adulto trovare, anche grazie a parecchi aggeggi super scifi, e recuperare per primo l’Orb. Ecco perché incontrerà gli altri eroi, perché in pratica gli danno la caccia! Poi scopriamo che Starlord è un ex membro dei predoni Ravagers (guidati da un tal Yondu) con cui ha vissuto fin dal suo rapimento, e che in verità lo stesso Peter è per metà alieno, ma del padre non sappiamo altro in questo film (=gancio per seguiti!).
Altro personaggio di cui dire una cosetta è Gomora= Zoe Saldana = questa attrice è gnocca in qualsiasi formato alieno si presenti!!
Infine devo citare anche il Collezionista, che dopo il secondo film di Thor compare anche in questo come ricettatore per Gomora e anche lui alla ricerca dell’Orb, che però alla fine viene consegnato al Nova Corp e da questo giorno i nostri ex-delinquenti diventano i Guardiani. Qui il Collezionista si ritroverà alla fine con la sede distrutta dall’Orb, e quindi a “berci su” in compagnia di Howard the Duck e Cosmo il cane astronauta (scena nei titoli di coda)
Domanda finale: ma se compare il Nova Corp, come mai non ho ancora sentito parlare della comparsa, in qualche prossimo capitolo, di Nova?
Beh comunque sia, guardatelo, ve lo consiglio!
NOTA: siamo al decimo film del Marvel Cinematic Universe.

By Sanchez

venerdì 17 ottobre 2014

CENERE!


Segnalo di nuovo un racconto delle Edizioni Imperium dell'amico Diego.
L'autore è il già noto Alessandro Forlani.
Dalla Sinossi
I garage e gli ascensori sono infetti di sozzura, e inquietanti animaletti si nascondono nei sottoscala. Il signor Soro ha fatto una brutta fine, e ha lasciato sugli scaffali certi libri deliranti…
In un torrido agosto di desolazione e paura, gli inermi inquilini di uno strano condominio soffocheranno nelle ceneri di un esperimento alchemico sbagliato.
L’ebook contiene anche il racconto “Rincorrere i vermi”!
L’odio di un apprendista per l’anziano maestro lo precipita in un vortice di delitto e follia. Tenebrosi poteri avvelenano la vita di una piccola città del XVII secolo, ectoplasmi ed entità demoniache si manifestano nelle botteghe degli occultisti. Ma forse è il delirio di una mente disturbata, cui il lettore è complice involontario e unico testimone…

Il racconto è disponibile in e-book su Amazon ( http://www.amazon.it/Cenere-horror-Alessandro-Forlani-ebook/dp/B00NN0D4U2/ ),  in tutte le librerie on-line e a breve anche in cartaceo.
By Sanchez

venerdì 10 ottobre 2014

Modellini Scifi - Nil in giallo!


Questo breve post, che spero sarà il primo una lunga serie, per mostrarvi alcune notevoli opere di modellismo.
Oggi tocca al mio maestro: Nil.
E' grazie a lui, e ai miei amici Beppe e Orko, che ho imparato qualcosa su come si modella seriamente (per quanto ultimamente non abbia più tempo per farlo).
Eccovi due gioielli in "giallo " di Nil, un GM Trainer (serie Gundam MSV) e un Valkyrie (Robotech/Macross).







Nota finale: nel caso vogliate mostrare qualche foto dei vostri modellini potete contattarmi. I modellini però devono essere non solo montati a secco ma anche dipinti (meglio se ad aerografo) e possibilimente customizzati.
By Sanchez


venerdì 3 ottobre 2014

Dannati- il nuovo romanzo di Glenn Cooper


L'amico Glenn Cooper (di cui potete rileggere l'intervista qui: intervista-con-lautore-di-bestseller ) ha appena concluso con successo il suo tour Italiano di presentazione del suo ultimo bestseller: Dannati.
Anzi, dalle sue parole si capisce che questo libro è l'inizio di una saga spettacolare...ora Glenn attende dai suoi fan i commenti a questa sua opera, non esitate!!
Lo potete contattare tramite il suo sito:
www.glenncooper.it da cui potete anche accedere alkle sue pagine sui social network.

By Sanchez

giovedì 25 settembre 2014

Fantamodellismo-Intervista con Abbiati Wargames





In occasione dell'Hobby Model Expo di Novegro:
hobby-model-expo
ho avuto il piacere di intervistare gli amici della Abbiati Wargames che potrete visitare nel loro fantastico stand (Padiglione B).
Come nasce la AbbiatiWargames?
Nasce nel 2004 per passione.
Visto che stavano venendo meno negozianti modellisti che erano in grado di aiutare veramente il modellista nei suoi acquisti, dandogli utili consigli ed ottimi prodotti, abbiamo pensato che con la nostra passione ed esperienza potevamo colmare questo buco che si stava creando commercialmente.

Quali sono i vostri punti di forza rispetto alla concorrenza?
Professionalità e competenza.
Vista la nostra passione modellistica riusciamo sempre ad aiutare chi si rivolge a noi, sia semplicemente con un consiglio che proponendogli materiali veramente validi, visto che prima di vendere noi proviamo sulle nostre spalle i vari prodotti.
Non per niente abbiamo pubblicato su Youtube oltre 40 puntati di corso di modellismo facendo vedere che se si parte con materiali buoni il modellismo non è difficile come si possa credere, ovviamente serve la passione, senza quella non si può fare modellismo

Chi sono i vostri principali fornitori?
Beh.. tutti quanti riforniscono negozi di modellismo.
In più noi abbiamo fornitori particolari su prodotti industriali, essendo anche produttori

Che tipo di clientela avete?
Quasi tutti modellisti e collezionisti privati.

Programmi per il futuro?
Importare direttamente dai produttori nazionali ed esteri i vari prodotti modellistica.
Questo perché chi fa distribuzione non è più capace di evadere le vere esigenze modellistiche.
Propina materiali o kit a loro più redditizi, non utili al modellista. Il modellismo è molto particolare e la competenza deve essere sempre presente, non si può solo pensare al guadagno puro.

Sbaglio o siete anche modellisti/wargamisti e pure collezionisti?
Sì lo siamo, in particolare modellisti/collezionisti.
Papà Giuseppe da oltre 50 anni, Francesco, il figlio, da oltre 20 anni
Eravamo anche wargamisti, più per amicizia che per passione, ma ad essere sinceri il wargames non ci ha mai attratto molto

Da quanto vi occupate anche di modellismo alternativo in particolare di Gundam?
Da 6 anni per i Gundam, da 8 per modellismo/collezionismo (miniature in scala dai 54 mm in su).

venerdì 12 settembre 2014

ARCA-I figli di Tlaloc!




L'amico Matteo Marchisio ha pubblicato il secondo volume (del primo ne ho parlato qui: arca-il-risveglio-di-pito) della saga degli A.R.C.A, le possenti macchine da guerra che vedete nella bella immagine della copertina, e precisamente: i figli di Tlaloc.

Potete trovare il nuovo romanzo qui:

Bravo Matteo!

By Sanchez

giovedì 4 settembre 2014

Mondo9...anzi no Mondo6!


Riparto da dove ci siamo lasciati prima delle ferie e cioè da Mondo9. Mi sono divertito a immaginare (come omaggio!) una versione "elettropunk", chiamiamola così, di Mondo9, opera dell'amico Dario Tonani (che mi ha dato il suo permesso!...grazie!)
Eccovi come ho trasformato l'introduzione di Mondo9 in Mondo6, buona lettura:

"Mondo6 è un pianeta pluviale, fangoso, mortale, una sconfinata distesa di paludi mefitiche punteggiate da agglomerati urbani fatti di plastica, cavi e metalli conduttori. Nel corso dell'evoluzione i suoi abitanti si sono applicati a una sola scienza, l’elettromagnetismo, hanno sviluppato una sola disciplina, l’elettrotecnica, rendendolo il regno dell’elettricità, delle macchine e degli isolanti. Il pieno dominio sull’elettronica è ancora solo una chimera, eppure Mondo6 vive su una fiorente attività di commerci. A solcare le pianure paludose tra una città e l'altra (ma anche i ghiacci dei poli) sono titanici veicoli a cuscini d’aria (e zampe retrattili), grandi quanto bastimenti e governati da decine di uomini.

La Oderbur è una nave ciclopica, la più potente e famelica di Mondo6, fiore all'occhiello della cantieristica locale. E’ costruita di un avveniristico mix fra plastica e metallo (il plastmetallo), alimentata dalla torre Tesla che riceve l’elettricità dalle torri Tesla delle Energodighe, mossa da enormi motori elettrici e da vasti banchi di batterie a batteri. I suoi cannoni elettrici e le sue magnetomorse sono pronti a fare a pezzi le navi avversarie. Ma soprattutto è una creatura senziente! Fa su e giù dalle pianure acquatiche alle banchise polari, viaggiando per mesi senza incrociare anima viva, in balia degli elementi e di una natura selvaggia, estrema, micidiale.

C’è una guerra là fuori. Macchine contro macchine, plastmetallo contro plastmetallo. E mille prodigi che attendono il loro cibo che attendono acquattati nel fango: un misterioso morbo che trasforma la carne in plastica, fiori giganteschi che si nutrono di elettricità, pozze letali di fanghi acidi…Mentre in cielo volteggiano stormi di strane creature per metà uccelli e per metà ibridi elettromeccanici.

Durante una manovra qualcosa va storto. La Oderbur s'incaglia, sigilla tutti i boccaporti e intrappola l'equipaggio nelle sue viscere. Solo un piccolo modulo di sopravvivenza si stacca dalla nave madre: all'interno, imprigionati in un augusto universo di tubature, cavi e batterie, ci sono soltanto il pilota e il Guardiacqua Bran D. Garroso, primo ufficiale tutto d'un pezzo nonché profondo conoscitore della sua nave.

Comincia l'odissea: il modulo automatizzato, per sopravvivere, tracciare la rotta verso casa e tornare alla civiltà, ha bisogno di batterie a batteri. E i batteri si trovano nella carne e nel sangue..."

Spero vi sia piaciuta! Comunque sia non dimenticate di leggervi, e "piacizzare", anche quella dell'originale Mondo9:

Il link: Mondo9
By Sanchez

giovedì 7 agosto 2014

Mondo 9 - Raddoppia in Mondadori!




Un'alba dorata si staglia sull'orizzonte di Mondo9!...ammappete se sono poetico...scherzi a parte la fantastica notizia di questo post è che l'amico Dario Tonani, grazie ad un accordo con Mondadori, porterà Mondo9 sul Millemondi Estate del 2015 e includerà i due cicli principali e ulteriore materiale. Si insomma una vera chicca per noi fan di Mondo9.
In più ci segnala anche un suo racconto sull'antologia "Steampunk!" in uscita nelle edicole per i tipi di Elara edizioni.
Ma per tutte le informazioni vi rimando al Blog di Dario:
By Sanchez

giovedì 31 luglio 2014

Transformers4-L'era dell'estinzione-rece!


SPOILERBOTS!
La trama si sviluppa su alcune sottotrame:
1    1- I Creatori che vennero sulla Terra ed estinsero i dinosauri mentre tentavano di trasformarla in pianeta adatto a loro. Ai giorni nostri inviano il mercenario Lockdown a catturare Optimus (così come tempo fa riuscì a catturare i Dinobots).
2    2- I cattivoni di turno, CIA traditori, fanno un patto con Lockdown: gli lasciano prendere Optimus in cambio della cattura e distruzione di tutti gli Autobots e Decepticons rimasti sulla Terra e da riciclare per diventare Transformers nuovi e controllati da umani. Il piano di riciclo è gestito dalla multinazionale USA-CINA KSI che usa tecnologia ricavata dai resti di Megatron. In più vogliono da Lockdown una bomba-seme in grado di trasformare un’ampia zona di terreno nei metalli (trasformio) per costruire i robot. Bomba creata ovviamente dai Creatori.
3    3- L’inventore squattrinato Yaeger che scopre per caso i piani della KSI-cattivoni Cia e sempre per caso aggiusta Optimus.
4    4-  Megatron che si inserisce nei sistemi KSI e si fa costruire un corpo nuovo (chiamato ora Galvatron) e un esercito nuovo i Transformers-Ksi appunto. Il suo piano è di trasfomare la Terra in una nuova Cybertron.
Tutti questi tizi si scornano nell’epico scontro finale, in Cina,  in cui: Lockdown crepa, i cattivoni Cia pure, Yeager finalmente si riunisce con la figlia e il suo fidanzato-pilota, I Dinobots finalmente sono liberi, Galvatron anche se ha perso il nuovo esercito promette vendetta,  Optimus parte per lo spazio per portare se stesso e la bomba-seme ai Creatori.
Cose mi è piaciuto:
1     1-    Robottoni trasformabili che si sparano a vicenda
       2-    Distruzioni colossali!
3     3-    I Dinobots!!
4     4-    Wahlberg ci sta bene, ma più come GIJOE che come inventore!
5     5-    Auto supersportive da urlo!
Cosa non mi è piaciuto: i bachi nella trama per cominciare, e cioè
1    1-    Perché i Creatori hanno estinto i Dinosauri ma non hanno Cyberformato tutta la Terra??
2    2-    Ma se l’energia vitale i Transformers ce l’hanno nel petto, come fa la testa di Megatron ad essere ancora viva?
3    3-    Ammesso che Optimus adesso abbia sti razzi che gli permettono di volare, non è un po’ troppo il fatto che gli permettano di andare nello spazio e fare pure balzi spaziali?? Mi pare troppo, boh!
4    4-    E Lockdown che trafigge Optimus ma non riesce a polverizzare un omuncolo come Wahlberg??
Altri aspetti poco graditi:
1   1-    La gnocca di turno è troppo minorenne (= si vede chiaramente che non è la nipote di Obama!)
2   2-    Ma se è un film sui Dinobots, perché compaiono negli ultimi 5 minuti??
3   3-    Non si poteva trovare una trama meno sottotramata in modo da ridurre un attimo la durata del film.
Per concludere anche questo film, come per Pacific Rim, è divertente ma non c’è nulla che rimarrà nella storia della fantascienza se non i Robottoni stessi (frasi del tipo “come lacrime nella pioggia” ce le possiamo scordare).
E’ tutto!

By Sanchez

giovedì 24 luglio 2014

Angeli Caduti - nuovo racconto di Maico Morellini!



Il nostro amico Diego Bortolozzo con la sua Collana Imperium prosegue a mietere successi pubblicando le opere dei più recenti vincitori del Premio urania.
Eccoci quindi alla nuova pubblicazione per "Collana Imperium": il racconto "Angeli Caduti"

Milano, 18 giugno 2014 – Maico Morellini, vincitore del Premio Urania/Mondadori 2010, entra a far parte della scuderia della Collana Imperium con questo primo racconto offerto a prezzo speciale ai lettori appassionati di fantascienza (e non solo).

Maico Morellini nasce a Reggio Emilia nel 1977 e si scopre da subito appassionato di fantascienza, fantasy e horror. La maturità̀ scientifica definisce le sue competenze e ne catalizza la curiosità per tutto quello che riguarda il mondo della tecnologia e della ricerca. Dal 2003 al 2010 è presidente di Yavin 4, Fan Club italiano del Fantastico e della Fantascienza: durante questo periodo affina la sua tecnica narrativa ricevendo diverse segnalazioni in alcuni importanti concorsi letterari (tre edizioni Premio Lovecraft) e pubblica un racconto breve su Writers Magazine Italia fino a quando si sente pronto per tentare un progetto più̀ articolato. Con il suo primo romanzo di fantascienza “Il Re Nero” vince il Premio Urania 2010. Attualmente vive a Bagnolo in Piano, paese in provincia di Reggio Emilia e lavora nel settore informatico. Collabora con la rivista di cinema Nocturno, ha pubblicato su diverse antologie, ha da poco completato il suo secondo romanzo di fantascienza e sta lavorando a una raccolta di racconti ambientata a Polis Aemilia.
Il suo sito: www.maicomorellini.it

Il racconto è disponibile in e-book (www.amazon.it/Angeli-Caduti-Maico-Morellini-ebook ) e a breve anche in cartaceo, in tutte le librerie on-line.

Dalla Sinossi.
“Nel mondo del domani non nascono più bambini ma l’uomo non si arrende al suo destino. Il Progetto Eden crea gli Angeli, donne modellate geneticamente per essere in grado di concepire ma questo non basta: gli Angeli iniziano a cadere, cercando nella morte la fuga da una vita artificiale. Gabriel Erebo è un cacciatore di Angeli Caduti assoldato dal capo di uno strano ordine monacale ma ben presto l'indagine lo porterà a scoprire verità che non è pronto ad affrontare. Fino a condurlo verso una scelta estrema.”
   

L’autore inizia con questa opera la collaborazione con “Collana Imperium”. Tutte le pubblicazioni della factory editoriale sono raggiungibili qui (LINK http://collanaimperium.wordpress.com/) e nelle migliori librerie on-line.

Un racconto ideale da leggere sotto l'ombrellone, o l'ombrello (!)!
By Sanchez


venerdì 11 luglio 2014

Rivangare il Futuro - Un nuovo fanta-blog!



Fa sempre molto piacere trovare qualcuno con le stesse passioni! E' ciò che ho scoperto leggendo il blog dell'amico Lorenzo "Mechanical Ambassador" anche lui appassionato di design fantascientifico.
E' quindi per me un piacere segnalarvi il suo sito che ho anche aggiunto nell'elenco dei blog amici.
Eccovi il link: http://rivangareilfuturo.blogspot.it/

Qui invece io ne ho parlato sotto l'etichetta fanta-design oppure, vi agevolo:
mecha-design-5

E vi dico già che fra non molto ne parlerò ancora, restate sintonizzati! ^_^
by Sanchez

giovedì 3 luglio 2014

Futuro bruciato!- Nuova opera di Alessandro Forlani


L'amico Diego (intervistato qui :intervista-con-lautore-diego-bortolozzo ) ci segnala una nuova uscita della Collana Imperium.


Nuova pubblicazione per "Collana Imperium": l’antologia "Futuro Bruciato"

L'autore Alessandro Forlani, Premio Urania/Mondadori 2011, ci offre una raccolta di sue opere.


Milano, 24 febbraio 2014 – Alessandro Forlani, autore di punta della Collana Imperium, ha pubblicato sei racconti di fantascienza sociologica premiati a concorsi di prestigio (Robot e Stella Doppia/Mondadori Urania) raccolti in un’antologia con commento dello scrittore. 
Forlani insegna sceneggiatura all'Accademia di Belle Arti di Macerata e Scuola Comics Pescara. Premio Urania 2011 con il romanzo I Senza Tempo, vincitore e finalista di altri premi di narrativa di genere (Circo Massimo 2011, Kipple 2012, Robot e Stella Doppia 2013) pubblica racconti e romanzi fantasy, dell'orrore e di fantascienza (Tristano; Qui si va a vapore o si muore; All'Inferno, Savoia!) e partecipa a diverse antologie (Orco Nero; Cerchio Capovolto; Ucronie Impure; Deinos; Kataris; Idropunk; L'Ennesimo Libro di Fantascienza; 50 Sfumature di Sci-fi). Vincitore del Premio Stella Doppia Urania/Mondadori 2013.
L’autore ha 4 pubblicazioni all'attivo nella “Collana Imperium", raggiungibili qui (LINK http://collanaimperium.wordpress.com/)e nelle migliori librerie on-line.

Fantacronache di un futuro imminente dove è lecito l’assassinio dei genitori, si gestisce la cosa pubblica come un gioco di ruolo, la carne è materia prima dell’industria militare, l’uomo è incapace di guardare alle stelle e ammutolisce nell’oscurità di un degrado linguistico.

L’antologia è disponibile in e-book (LINK Futuro-bruciato-Alessandro-Forlani-vincitore-ebook ) e in versione cartacea (LINK lulu.com/shop/alessandro-forlani/futuro-bruciato ), in tutte le librerie on-line.

Sito dell'autore:
grandeavvilente.blogspot.it/

Viste le qualità dell'autore direi di non perderlo!
By Sanchez


venerdì 27 giugno 2014

ARCA-Il risveglio di Pito- Scifi dall'Italia!


In questo post vi giro la sinossi del libro ARCA-Il risveglio di Pito, che gli autori (Matteo Marchisio e James Alvaro Silvio Arata) mi hanno gentilmente inviato.

In una galassia in cui l’umanità ha conquistato faticosamente il proprio spazio vitale, allargando i propri domini a pianeti e terre lontane. Dopo secoli di colonizzazioni nell’oscurità stellata le varie correnti esplorative si sono distaccate così tanto le une dalle altre che si sono trasformate in vere e proprie civiltà.Quest’ondata conquistatrice, definita dagli stessi umani che ne diedero l’abbrivio Grande Diaspora è alla base della dispersione dell’umanità in questa galassia immaginaria. Ogni atto politico dei regni e civiltà che la abitano ha come punto di partenza il ruolo che i fondatori di quelle civiltà ebbero in quei tempi di conquista.
ARCA- il risveglio di Pito si sviluppa molti secoli dopo la Grande Diaspora. Ormai le esplorazioni sono concluse e gli umani cercano di prosperare cooperando tra di loro, tenendo fede a una gerarchia basta sul ruolo che i loro avi ebbero durante la Grande Diaspora. Per garantire uno sviluppo comune hanno fondato un’istituzione perfetta battezzata con il nome di Intesa Siderale, affinché ognuno avesse quanto gli fosse necessario. Ma non tutti i regni e imperi umani trovarono la protezione dell’Intesa utile e feconda. I Mokter, nobili guerrieri e imbattibili esploratori, mal sopportano le leggi dell’Intesa, trovandole vuote e iper burocratiche. Ecco che Lord Dakkar, loro sovrano, indice una grande missione punitiva contro il centro nevralgico dell’Intesa per vendicare i torti subiti e il trattamento indegno per nobili guerrieri e spazionauti del loro livello.
Quest’evento segna l’inizio del romanzo, ed è lo scenario entro cui i protagonisti si muovono.
La vicenda narrata segue le peregrinazioni di Lucifer, un ragazzino entrato in contato con una misteriosa energia leggendaria creduta perduta per sempre e di Frank “Boss” Basosky comandante dell’unità ARCA, la punta di diamante dell’Armata Comune, lo scudo militare dell’Intesa. Il giovane Lucifer rischia la vita cercando da fuggire dal Lex V ,culla dell’Intesa Siderale e piante su cui la vendetta dei Mokter tocca l’apice, mentre gli ARCA affrontano in varie battaglie le navi Mokter tentando di interrompere con ogni mezzo la devastazione dei centri burocratici dell’Intesa e il massacro dei Lexodiani al loro interno.
L’azione segue questi due filoni in cui emergono le varie anime del romanzo una più riflessiva e filosofica e una più action e dinamica.
Se da una parte Lucifer e la sua energia misteriosa rimandano a un passato creduto dimenticato, in cui narrazioni mitologiche e leggende erano l’unica forma di conoscenza umana, dall'altra le incursioni degli ARCA contro i Mokter mettono in mostra la potenza di mezzi meccanici tanto sofisticati e particolari, e le capacità distruttive di flotte da battaglia. Le battaglie spaziali non ricalcano il modello classico in cui robot torreggianti si affrontano come cavalieri medievali. Gli ARCA sono né Gundam miniaturizzati, né droni super sofisticati. Volano come caccia spaziali all’interno e all’esterno dell’atmosfera planetaria, possiedono un vasto arsenale come un veicolo di terra anche se possono muoversi come un soldato di fanteria se necessario, e il pilota la loro interno può rapidamente smontare e agire come un incursore e portare comunque a termine la missione. Sono macchine potenti, ma con molti punti deboli che un buon avversario sa identificare. La loro forza risiede nella capacità del pilota. Se fossero usati da uomini meno determinati, non avrebbero la stessa efficacia che hanno manovrati da Boss Basosky e i suoi dieci compagni. In questo senso gli ARCA diventano un’estensione della volontà di chi li pilota.
Allo stesso modo il percorso di maturazione di Lucifer, e il suo rapporto con i personaggi in cui si imbatte, non è un vero e proprio processo di formazione , né un sentiero lineare. Il ragazzino scoprirà che nelle antiche leggende risiede una scintilla di verità, e che entità mitiche come Pito permeano la galassia più di quanto una mente totalmente razionale sarebbe disposta ad ammettere.

Potete trovare notizie anche sulla pagina FB dedicata a quest'opera.
Non è facile trovare opere di questo tipo di fantascienza in Italia, quindi: Buona lettura!
By Sanchez

giovedì 19 giugno 2014

Mondo 9 - Ultimo atto (quasi)!


Ormai ci siamo, Mondo 9 sta per avere la sua straordinaria conclusione.
Ma per tutti i dettagli vi rimando al sito dell'autore, l'amico Dario Tonani:
By Sanchez

martedì 10 giugno 2014

Notizie da Videogames!


Flash post per segnalare che all'E3 di quest'anno ci sono parecchi videogames con ispirazione fantascientifica o fantasy, ma lascio a voi giudicare mettendovi un paio di link:
E a quanto pare di Halo ci sarà pure un serial tv, staremo a vedere.
By Sanchez

venerdì 30 maggio 2014

Notizie dai wargames


Due brevi notizie che riguardano wargames di fantascienza. 
La prima si riferisce alla campagna kickstarter (ormai avviata ad un clamoroso successo), di Dust dell'amico Paolo Parente.
La trovate qui:
Credo sia ora di fare una nuova intervista a Paolo!
Trovate le precedenti seguendo il tag Dust!


La seconda riguarda invece la recente uscita della 7ma edizione di Warhammer 40k, il più giocato wargame al mondo (per chi non lo sapesse!).
Trovate tutte le info su sito, nuovo, ufficiale della GW:
By Sanchez


martedì 13 maggio 2014

The Amazing Spiderman 2: il potere di Electro - la recensione!


SPOILER SPETTACOLARI!
Ecco che ci sono ricascato. Continuo a dire che i film sui supereroi marvel mi piacciono meno dei film di fantascienza “pura”, ma alla fine vado a vedere solo i primi. Stavolta si tratta di Spiderman 2:  il potere di Electro.
Andiamo per  punti (ormai sapete che mi trovo bene con gli elenchi!):
PREGI
1    1-     L’attore protagonista Andrew Garfield è sempre più convincente come Peter/Spidey rispetto al suo predecessore simil-Frodo;
      2-     Le immagini sono davvero spettacolari e in questo bisogna ringraziare Sam Raimi e il suo primo Uomo Ragno.
DIFETTI
1    1-     Il film è a tratti lento, lungo e ripiegato sulle sottotrame. Quando arriva la parola fine si pensa “cacchio era ora” più che “peccato è già finito”.
Vediamo in dettaglio:
Trama principale- Max, un progettista elettrico della Oscorp, è un fan di Spiderman, ma quando, dopo un incidente con delle anguille mutanti, si trasforma in Electro, ne diventa un acerrimo nemico perché il nostro eroe cerca di placarne l’ira funesta verso il mondo che lo ha sempre ignorato. Alla fine Electro viene sconfitto.
Sottotrama 1: scopriamo che i genitori di Peter, creduti in fuga in quanto spie, sono stati eliminati dalla Oscorp. Infatti il padre di Peter, Richard, stava sviluppando per l’azienda, dei ragni mutati con dna umano (il suo!) per produrre un siero supercurativo. Ma quando ha scoperto, che il suo capo Norman si fa finanziare la ricerca da una ditta produttrice di armi, tenta di distruggere tutto. Uccide i ragni ma il loro siero viene salvato. Norman lo userà invano (perché funziona solo sui Parker) per curare una propria malattia genetica.
Quando stanno per essere uccisi i genitori di Peter riescono a salvare le prove di questo complotto e tutto ciò verrà scoperto dal figlio.
Sottotrama 2: la tragica storia di Peter e Gwen, che è tutto un tira-molla durante il film e alla fine, quando sembra sia tutto deciso Gwen muore durante lo scontro fra Peter e Goblin lasciando lo spettatore un po’ di sasso.
Sottotrama 3: Harry Osborn, amico di infanzia di Peter, torna a casa per vedere un ultima volta il padre Norman che poi muore (pure lui!). Il giovane scopre così di essere affetto dalla stessa malattia del padre, da cui viene a sapere dei ragni mutanti. Così chiede aiuto al nostro Spidey , ma questi gli nega la donazione del sangue. Harry disperato scopre, grazie alla sua assistente Felicia, che c’è una sezione segreta nella Oscorp, dove si studiano super-armi, e che custodisce il siero dei ragni. Ma per arrivarci, essendo stato espulso dagli amministratori delle sua stessa azienda, ci arriva solo grazie ad Electro, già catturato da Peter. Ma anche con Harry il siero non funziona bene e si trasforma in Goblin. Così attacca l’Uomo Ragno ma ne viene sconfitto anche se , oltre ad uccidere Gwen, scopre anche la vera identità  dello “scalatore rosso”.
Ok mi fermo qui, sono già stufo(!!!). In conclusione questo film mi è piaciuto molto poco e molto meno del primo capitolo. Attendiamo il numero 3 in cui Spiderman dovrà confrontarsi con tutti i cattivi creati dalle armi segrete della Oscorp a cominciare da Rino che affronta nel finale di questa poco riuscita pellicola.
La rece al primo film:



By Sanchez

mercoledì 30 aprile 2014

Fanta-apocalisse




Qualche giorno fa ho visto la parte finale di un orrido B-movie che aveva come argomento la presunta apocalisse del 2012. Ovviamente il film prevedeva un finale in cui tale oscuro evento non si sarebbe verificato...come nella realtà dei fatti.
Bene, l'unica cosa che mi ha lasciato questo sgorbio di z-movie è la domanda, che giro anche a voi:
quali eventi potrebbero nella realtà scatenare una apocalisse totale (o anche parziale) dell'umanità?
Vediamo alcune idee sulle possibili cause di un armageddon:
1- sconvolgimenti geologici di grossa entità (terremoti, eruzioni, tsunami);
2- sconvolgimenti atmosferici, anche per colpa delle attività umane (un Diluvio Universale Bis!);
3- epidemie inarrestabili(non di zombie!);
4- conflitti bellici con uso di armi nucleari (o attentati con ordigni nucleari rudimentali);
5- corpo celeste massivo che cade sulla superficie terrestre (come successo per i Dinosauri);
6- una combinazione delle precedenti cause di distruzione.
Direi che altro non mi viene in mente.
Bene, cari "Distruttori di Mondi" ora tocca a voi postare e devastare!
(...o costruire idee per un romanzo di fantascienza!).
By Sanchez