venerdì 28 ottobre 2011

Downloadare la mente?

In questo periodo sto seguendo il telefilm Caprica, sfortunato prequel di Galactica, e sono davvero intrigato dalle applicazioni tecnologiche che vengono proposte. In particolare viene mostrata una super versione della nostra internet, un pò come succede nel filone scifi del cyberpunk, in cui le persone davvero "vivono in un mondo parallelo".
Ma la cosa che più mi fa riflettere è l'idea che la mente di una persona possa essere scaricata in un superweb.
Ora, gli scienziati che studiano il cervello umano, si stanno spingendo sempre più a fondo nello scandagliare a livelli nanometrici la struttura cerebrale per comprenderne il funzionamento e quindi per arrivare a poter dire se la mente umana, e la coscienza, siano solo il risultato dell'attività della materia grigia oppure no. L'alternativa è che la coscienza sia il frutto dell'interazione fra il cervello e "qualcosa" di esterno.
Per ora l'ipotesi che viene ritenuta più plausibile è la prima, quella più deterministica. La seconda, che lascia aperte le porte all'esistenza dell'anima, è respinta quasi totalmente dalla scienza ufficiale, ma alcuni studi, come quelli del dott. Pim Van Lommel sulle esperienze di pre-morte, non permettono di escluderla del tutto.
Sta di fatto che se venisse verificata la prima, potrebbe essere più "fattibile" in futuro, l'idea di fare un backup della nostra mente su un "supporto" informatico e quindi di renderci praticamente immortali, perchè la nostra essenza potrebbe passare da un "supporto" ad un altro.
Ecco quindi che le due ipotesi convergono in un'unica soluzione: l'immoratlità della coscienza.
Beh, buon All Hallows' Even a tutti.
By Sanchez

lunedì 24 ottobre 2011

Un paio di notizie scifi

Questa settimana vi segnalo solo una paio di novità.
La prima è un ottimo programma tv che mi ha segnalato Jacknife, e mannaggia a me che me ne sono accorto solo adesso:
Wonderland
davvero meritevole...se poi avessero bisogno di un conduttore....sapete come contattarmi!:-)
La seconda segnalazione invece è per un concorso molto interessante:
Concorso Stella Doppia
su dai partecipate, chissà quante storie nel cassetto avete!!!
Beh, noi di Nooversum ci saremo!

By Sanchez

domenica 16 ottobre 2011

Maschinen Krieger: quando i modellini fanno una storia.

 by Wave/Yokoyama

Il post di oggi è dedicato ad una bellissima serie di fantascienza chiamata Maschinen Krieger o Ma.K. , nata attorno al 1980 per opera del maestro Kou Yokoyama.
Devo  fare una premessa: in giappone il modellismo è un hobby diffusissimo, non è di nicchia come da noi, per questo pullulano le riviste di settore. Addirittura il modellista per riviste è una vera e propria professione (un po’ come il “mecha designer” altra professione incredibile che solo in giappone poteva esserci!!).

E’ stato proprio su una rivista di questo tipo, Hobby Japan, che il sensei  Yokoyama iniziò a pubblicare alcuni suoi modellini di fantascienza con i quali raccontava brevi scene di quella che chiamò inizialmente SF3D.

Ispirata sia a modelli reali delle due guerre mondiali, sia a film come Star Wars e Blade Runner ( e diciamo anche a qualche anime come Dorvack e ispirando poi altri maestri del modellismo come Kazuhisa Kondo e Makoto Kobayashi), la serie ebbe così tanto successo che la ditta Nitto iniziò a produrre modellini in plastica dei Ma.K., grazie poi al fatto che Yokoyama  stava realizzando una smisurata serie di disegni e modellini.

Purtroppo una causa legale fra la rivista HJ e la Nitto, bloccò la produzione dei modellini fino agli anni 90, periodo in cui finalmente a Kou fu riconosciuto il diritto d’autore sull’opera che, abbandonato il nome di SF3D, prse il nome con cui è nota oggi cioè  MA.K. Zbv3000 (e i modellini sono prodotti ora da due note case modellistiche: la Wave e la Hasegawa)

Ma di cosa parla MA.K.?

In breve: attorno all’anno 2800 la IV guerra mondiale (quindi ce n’è stata una terza?) ha annientato la Terra. Ma l’umanità è sopravvissuta e si è sparsa nello spazio. Verso il 3000, la Federazione Galattica, scopre che la Terra è rinata ed è abitabile.

Quindi la Federazione decide di ripopolarla, ma oltre ai primi coloni, si concentrano sulla Terra anche molti criminali e disertori, che le forze di polizia locale non riescono a controllare. Viene deciso quindi di instaurare la SDR (Strahl Democratic Republic) che governi il pianeta. La SDR provvede quindi a militarizzare tutte le zone abitate usando la propria Legione Straniera, togliendo il controllo ai governi locali che si erano dati i coloni. Oltre a ciò, cominciano a comparire campi di detenzione in cui finiscono non solo i criminali ma anche cittadini comuni contrari a questa dittatura. Nasce quindi l’ Earth Independent Provisional Government che dichiara la sua indipendenza dalla  SDR.

Inizia così la guerra fra la Legione Straniera della SDR e il Independent Mercenary Army del EIPG.

In questa guerra si utilizzano armi molto avanzate: le Armored Fighting Suit ovvero le Tute Corazzate da Battaglia (o PKA Panzer Kampf Anzung come vengono chiamate dalla SDR).Queste AFS sono dotate di laser, armi queste usate poi anche da robot, carri armati, mezzi aerei (alcuni con tecnologia antigravità) e astronavi.

La cosa più singolare di questa bella saga di fantascienza è che ad oggi sono stati realizzati alcuni libri con qualche breve fumetto, altri con scene fatte con i modellini, alcuni filmati brevissimi. C’è anche una lunga timeline che ha qualche errore dovuto alla traduzione in inglese.Ma di anime, manga, film o romanzo per ora non è stato ancora fatto nulla. Speriamo che il maestro Yokoyama riesca quanto prima a raccontarci una storia di questa sua fantastica opera.

Chiudo con alcuni link di interesse:
I mak di krueger    negli Articles c'è anche una bella timeline
Mak in action  anche qui molto materiale interessante.
By Sanchez